INVITALIA

ON – OLTRE NUOVE IMPRESE a tasso zero

Tipologia:

Contributo in Conto Impianti - finanziamento a tasso zero

Beneficiari:

1. Imprese in regime di contabilità ordinaria che alla data di invio della domanda:

  1. Sono costituite da non più di 60 (sessanta) mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione;
  2. Sono di micro e piccola dimensione, secondo la classificazione contenuta nell’Allegato I al Regolamento GBER;
  3. Sono costituite in forma societaria;
  4. la compagine societaria sia composta, per oltre la metà numerica dei soci e di quote di partecipazione, da soggetti di età compresa tra i 18 ed i 35 anni ovvero da donne.
  5. Possono, altresì, richiedere le agevolazioni le persone fisiche che intendono costituire un’impresa purchè essere, nella medesima configurazione approvata in fase di valutazione facciano pervenire la documentazione necessaria a comprovare l’avvenuta costituzione dell’impresa ed il possesso dei requisiti richiesti per l’accesso alle agevolazioni
Iniziative Ammissibili:
  1. produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato e della trasformazione di prodotti agricoli, ivi inclusi quelli afferenti all’innovazione sociale, intesa come produzione di beni che creano nuove relazioni sociali ovvero soddisfano nuovi bisogni sociali, anche attraverso soluzioni innovative;
  2. fornitura di servizi alle imprese e/o alle persone, ivi compresi quelli afferenti all’innovazione sociale, come definita alla precedente lettera a);
  3. commercio di beni e servizi;
  4. turismo, ivi incluse le attività turistico-culturali finalizzate alla valorizzazione e alla fruizione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, nonché le attività volte al miglioramento dei servizi per la ricettività e l’accoglienza.

Per le imprese costituite da non più di 36 mesi

Spese ammissibili:

Prevedere spese ammissibili, ivi comprese quelle afferenti ai costi iniziali di gestione, di importo non superiore a euro 1.500.000,00 al netto di IVA;

  1. opere murarie e assimilate, comprese quelle riferibili ad opere di ristrutturazione dell’unità produttiva oggetto di intervento; nel limite del 30% dell’investimento ammissibile
  2. macchinari, impianti ed attrezzature varie nuovi di fabbrica, ivi compresi quelli necessari per l’erogazione di servizi con la formula della sharing economy, purché strettamente necessari all’attività oggetto dell’iniziativa agevolata, dimensionati alla effettiva produzione ed identificabili singolarmente; rientrano anche, indipendentemente dalle autorizzazioni e permessi necessari, gli investimenti in strutture mobili, prefabbricati ed impianti a servizio esclusivo dell’iniziativa agevolata purché amovibili e strettamente funzionali al raggiungimento degli obiettivi del programma agevolato;
  3. programmi informatici e servizi per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC), commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa, ivi compresi quelli connessi alle tecnologie e alle applicazioni emergenti di intelligenza artificiale, blockchain e internet of things;
  4. acquisto di brevetti o acquisizione di relative licenze d’uso;
  5. consulenze specialistiche; nel limite del 5% dell’investimento ammissibile
  6. oneri notarili connessi alla stipula del contratto di finanziamento;

Nei limiti del 20 % delle spese di investimento è altresì ammissibile a contribuzione un importo a copertura delle esigenze di capitale circolante connesso alle seguenti tipologie di spesa, sostenute dall’impresa a partire dalla data di presentazione della domanda, per le società già costituite a tale data, o dalla data di costituzione nel caso di società da costituire, e fino alla data di ultimazione del programma di investimento:

  1. materie prime, ivi compresi i beni acquistati soggetti ad ulteriori processi di trasformazione, sussidiarie, materiali di consumo e merci;
  2. servizi, diversi da quelli già compresi nelle spese di cui ai punti precedenti, necessari allo svolgimento delle attività dell’impresa, ivi compresi quelli di hosting e di housing;
  3. godimento di beni di terzi, comprendenti le spese di affitto relative alla sede aziendale ove viene realizzato il piano d’impresa, limitatamente al periodo di realizzazione del piano d’impresa medesimo, e i canoni di leasing e i costi di affitto relativi a impianti, macchinari e attrezzature necessari allo svolgimento delle attività dell’impresa.

Per le imprese costituite da più di 36 mesi

Spese ammissibili:

Prevedere spese ammissibili di importo non superiore a euro 3.000.000,00 al netto di IVA;

  1. l’acquisto dell’immobile sede dell’attività; limitatamente alle imprese operanti nel settore del turismo (nel limite massimo del 40% dell’investimento complessivo ammissibile)
  2. opere murarie e assimilate, comprese quelle riferibili ad opere di ristrutturazione dell’unità produttiva oggetto di intervento; nel limite massimo del 30% dell’investimento ammissibile
  3. macchinari, impianti ed attrezzature nuovi di fabbrica, ivi compresi quelli necessari per l’erogazione di servizi con la formula della sharing economy purché strettamente necessari all’attività oggetto dell’iniziativa agevolata, dimensionati alla effettiva produzione ed identificabili singolarmente;
  4. programmi informatici, brevetti, licenze e marchi e commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa;
  5. sono ammesse le spese relative all’acquisto di mezzi di trasporto o veicoli di qualsiasi natura, purché strettamente necessari al ciclo di produzione o all’erogazione dei servizi oggetto del programma di spesa agevolato.

I programmi di investimento devono essere ultimati entro 24 mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento

Vincoli e limitazioni:

  1. Non possono essere agevolati beni e servizi forniti da soci, amministratori, dipendenti dell’impresa proponente o loro prossimi congiunti, nonché da società nella cui compagine e/o nel cui organo amministrativo siano presenti soci, amministratori, dipendenti dell’impresa proponente o loro prossimi congiunti. Infine, i beni non possono essere oggetto di compravendita tra due imprese che nei 24 (ventiquattro) mesi precedenti la presentazione della domanda di agevolazione siano entrambe partecipate, anche cumulativamente o per via indiretta, per almeno il 25 (venticinque) per cento, da medesimi altri soggetti;
  2. Non sono ammissibili alle agevolazioni le spese riferite a commesse interne, investimenti di mera sostituzione di impianti, macchinari e attrezzature, le spese effettuate, mediante il cosiddetto “contratto chiavi in mano”, le spese relative a macchinari, impianti e attrezzature usati, e quelle relative a imposte e tasse.

Decorrenza delle spese:

Per le imprese costituite da non più di 36 mesi

  • Essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di agevolazione ovvero dalla data di costituzione della società nel caso in cui la domanda sia presentata da persone fisiche

Per le imprese costituite da più di 36 mesi

  • Essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di agevolazione. Per data di avvio s’intende la data di inizio dei lavori di costruzione relativi all’investimento oppure la data del primo impegno giuridicamente vincolante

Termini di presentazione delle domande:

A sportello (fino ad esaurimento fondi). Le domande di agevolazione, corredate dei piani di impresa e della documentazione richiesta, possono essere presentate al Soggetto gestore a partire dalle ore 12.00 del giorno 19 maggio 2021

Agevolazioni concedibili:

Per le imprese costituite da non più di 36 mesi

È concesso:

  • un finanziamento agevolato, a un tasso pari a zero della durata massima di dieci anni per un importo pari al 70% del programma d’investimenti
  • un contributo a fondo perduto per un importo non superiore al 20% della spesa ammissibile

Per le imprese costituite da più di 36 mesi

È concesso:

  • un finanziamento agevolato, a un tasso pari a zero della durata massima di dieci anni per un importo pari al 75% del programma d’investimenti
  • un contributo a fondo perduto per un importo non superiore al 15% della spesa ammissibile
Contattaci per informazioni
Campi obbligatori.
Campi obbligatori.
Campi obbligatori.
Puoi chiamarci al:
+39 080 6192265
puoi scriverci su:
E – mail area amministrativa:
info@asset21.it

E – mail area tecnica:
transizione4.0@asset21.it

Pec:
asset21@pec.it